Martedì, Maggio 21, 2019
Martedì 11 ottobre dalle 15.30 alle 19.30 nella Sala Convegni del Castello di Conversano si terrà il seminario finale del progetto Frequenza 200 Bari- azioni di contrasto alla dispersione scolastica.
Il progetto Frequenza 200 di durata biennale e gestito dalla Cooperativa sociale Itaca si è svolto tra il 2014 e il 2016 nei Comuni di Conversano, Polignano a mare e Monopoli; il focus del progetto ha insistito sul sistema scuola, famiglia, territorio attivando percorsi finalizzati ad agire in maniera integrata sulle cause scatenanti la dispersione scolastica e a sostenere la permanenza positiva a scuola dei ragazzi di età compresa tra gli 11 ed i 16 anni.

Il seminario conclusivo è aperto al territorio e sarà organizzato secondo il metodo del work cafè, per permettere ai partecipanti di avere un ruolo attivo e fare un bilancio partecipato dell'attività realizzata, oltre che costituire momento di riflessione sulle strategie locali di contrasto alla dispersione e ai fenomeni ad essa correlati.
Porteranno la loro testimonianza sul tema Rosy Paparella, Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza Regione Puglia, Francesca Zampano, Dirigente Dipartimento promozione della salute e del benessere Regione Puglia, Maria Girone, Referente Dispersione scolastica Ufficio scolastico regionale per la Puglia.

PROGRAMMA - Per un bilancio partecipato del progetto Frequenza 200 Bari - Azioni di contrasto alla dispersione scolastica
h 15.30 Accoglienza - Saluti, introduzione ed avvio lavori
Facilitatrice Alessandra De Filippis - Direzione Frequenza 200 Bari Cooperativa sociale Itaca
Francesca Lippolis - Rappresentante Coordinamento istituzionale Ambito territoriale di Conversano, Polignano a Mare e Monopoli
Pasqua Demarco - Presidente Cooperativa sociale Itaca

h 15.45 La mappa del progetto Frequenza 200 dal nazionale al locale: chi, cosa,come, perchè
(illustrazione spot : finalità, struttura,bisogni, strategie,metodologie)
Alessandro Volpi - WeWorld
Giusy Luciano - Coordinatrice Frequenza200 Bari

h 16.15 Work café: le parole per dirlo

h 17.15 Presentazione delle sintesi in plenaria e incrocio con i risultati progettuali, bilancio partecipato.

h 17.30 Lettura del fenomeno e strategie di intervento a livello locale: la responsabilità sociale della comunità in materia di dispersione scolastica
(come valorizzare e non disperdere gli investimenti messi in campo grazie al Terzo settore)
INTERVENTI PROGRAMMATI
Rosy Paparella - Garante infanzia e adolescenza Regione Puglia
Francesca Zampano - Dirigente Dipartimento salute e benessere Regione Puglia
Maria Girone - Referente Dispersione scolastica Ufficio scolastico regionale per la Puglia

Dibattito e bilancio partecipato

h 18.30 Conclusioni: cosa ci dice l’esperienza di Frequenza 200 glocalmente, punti di forza e di debolezza, visioni future. Presentazione Lenti a contatto 5
Alessandro Volpi – WeWorld

h 19.00 Aperitivo conviviale

Partecipanti: 40/60 provenienti dagli enti partner,dalle istituzioni regionali, dal terzo settore, dagli operatori, dalle famiglie,dal territorio, dall’Università, gli operatori ed esperti intervenuti nel progetto.

La partecipazione è gratuita, necessita di iscrizione.

Per info e iscrizioni: Tel. 0804958985, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in News 2016
Giovedì, 07 Luglio 2016 13:27

Frequenza200 e il Libro Possibile 2016

Il progetto Frequenza200 ha presenziato al Festival Il Libro Possibile 2016
con la presentazione dei laboratori territoriali del Progetto Frequenza200
accolta con grande entusiasmo dal pubblico presente al Festival de "Il Libro
possibile".
A condurre l'incontro l'equipe di progetto della cooperativa Itaca alla
presenza dei diversi partner di progetto istituzionali e associativi. Il video
"I segreti del mare" e il fotofumetto "La tartaruga che guardava il mare" sono
visionabili sul sito della Cooperativa www.itacacoop.org
"Diario di un viaggio attraverso il mare" é il risultato di un laboratorio che ha valicato 2 anni e coinvolto ragazzi che hanno approfondito la conoscenza del mare sul versante ambientale, antropologico e dei mestieri. La risorsa Mare anche come opportunità lavorativa!


Visualizza il video del laboratorio cliccando sul link:
Diario di un viaggio attraverso il mare

Scarica il Fotofumetto


Pubblicato in News 2015
Giovedì, 07 Aprile 2016 13:24

L'accoglienza (non) fa differenza

L'accoglienza (non) fa differenza

Nonostante nella vita sociale siano sempre più ricorrenti le situazioni di incertezza e fragilità, la società spinge a scelte individualistiche che mal si conciliano con l’aprirsi ad esperienze di vicinanza attiva e di accoglienza. 

Nel  volontariato si sperimenta un’inversione di tendenza rispetto al disinteresse per le sorti degli altri individui.  In qualsiasi ambito di azione, il volontariato rappresenta un’esperienza piena di gratificazioni che richiede di aggiornare continuamente obiettivi, stili e modi del fare volontariato.

Nel panorama cittadino di Gioia del Colle c’è una pluralità di esperienze e attività volte al sociale che è possibile valorizzare e condividere attraverso il confronto sul tema cardine dell’Accoglienza in molte delle sue possibili accezioni (alterità, solidarietà, gratuità, cittadinanza attiva, intercultura).

Alcune delle associazioni gioiesi e la Cooperativa Sociale Itaca, mosse dalla voglia di collaborare e condividere un'esperienza di formazione, hanno progettato una serie di iniziative  inerenti il tema dell'accoglienza, attraverso l'organizzazione di seminari e incontri pubblici aperti alla cittadinanza. Ospiteremo alcuni esperti e autori di libri che ci presenteranno punti di vista ed esperienze vissute. Il percorso mira a : 

 

  • sviluppare forme condivise di conoscenza e partecipazione tra le realtà associative del territorio che si occupano di accoglienza e ascolto dei diversi portatori di bisogni e di fragilità;
  •  promuovere la partecipazione attiva dei cittadini alle esperienze di volontariato nell’ottica della piena valorizzazione del contributo fattivo delle persone;
  • sviluppare forme di collaborazione e mutuo aiuto tra associazioni, cittadini e istituzioni;
  • sostenere nuove forme aggregative, per una partecipazione consapevole alla vita comunitaria 
Pubblicato in News 2015